Uncategorized

L’INFORTUNIO IN ITINERE1 min read

Jan 10, 2023 < 1 min

L’INFORTUNIO IN ITINERE1 min read

Reading Time: < 1 minute

I lavoratori dipendenti sono tutelati dall’Inail anche nel caso in cui si verifichi un infortunio sul lavoro.
Per infortunio sul lavoro, in particolare, si intende ogni incidente avvenuto per causa violenta in occasione di lavoro dalla quale derivi la morte, l’inabilità permanente o l’inabilità assoluta temporanea per più di tre giorni.

Anche l’infortunio in itinere, è considerato alla stregua della generalità degli infortuni sul lavoro.

È considerato infortunio in itinere l’incidente verificatosi durante il “normale” percorso:

  • di andata e ritorno dal luogo di abitazione a quello di lavoro;
  • che collega due luoghi di lavoro, se il lavoratore è titolare di più rapporti lavorativi;
  • di andata e ritorno dal luogo di lavoro a quello di consumazione abituale dei pasti, qualora non sia presente un servizio di mensa aziendale.

L’infortunio non è però indennizzato dall’Inail, se vi sono interruzioni o deviazioni del percorso del tutto indipendenti dal lavoro o, comunque, non necessitate.

Non sono indennizzati gli infortuni in itinere causati:

  • direttamente dall’abuso di alcolici e di psicofarmaci;
  • dall’uso non terapeutico di stupefacenti ed allucinogeni.

Non sono indennizzati nemmeno i casi in cui il conducente è sprovvisto della patente di guida.

NB: Se ad essere coinvolto in un incidente è il lavoratore che professionalmente opera percorrendo tratti stradali, come l’autotrasportatore, l’infortunio non è considerato in itinere, ma infortunio sul lavoro.

Your email address will not be published. Required fields are marked *